+39 02 39 93 11 87
Via Emilia, 13 20090 Buccinasco – Milano

News

Permessi per pergole bioclimatiche: cosa afferma la Legge

Permessi per le pergole bioclimatiche con lamelle orientabili

Vuoi vivere in tutto comfort il tuo terrazzo o giardino in tutte le stagioni dell’anno? La pergola bioclimatica è la soluzione ideale per te! Assicurati però di rispettare le norme sull’installazione: eviterai pesanti sanzioni amministrative. Scopri le importanti sentenze emanate negli ultimi anni sui permessi per pergole bioclimatiche.

Permessi per pergole bioclimatiche: pronunce e sentenze

Le sentenze, provenute da più fronti, danno un esito incerto sul comportamento più adatto che dovresti assumere per l’installazione di coperture bioclimatiche.
Sebbene in linea generale tu possa considerarle opere di Libera Edilizia, che non necessitano di permessi comunali, devi sapere che di recente alcune pronunce hanno messo in dubbio questo assunto. Vediamo più nel dettaglio come si sono espressi in merito il Consiglio di Stato e vari tribunali italiani.

 

Pronuncia 1777/2014 del Cds: niente permessi per le pergotende

Attraverso una pronuncia (1777/2914) il Consiglio di Stato ha stabilito che non serve alcun titolo autorizzativo per l’installazione di pergolati temporanei e facilmente amovibili. In altre parole, puoi montare le pergole Pratic senza richiedere al tuo Comune alcun atto amministrativo di natura urbanistico-edile.

La pronuncia in questione chiarisce la natura delle pergole bioclimatiche per esterni , a lamelle orientabili e retrattili. Infatti, trattandosi di “strutture di arredo installate su pareti […] costituite da una struttura leggera caratterizzata da elementi in metallo o in legno di esigua sezione, puoi posizionarli sul tuo terrazzo e nel tuo giardino senza il ricorso a particolari titoli abilitativi.

Sentenza 5008/2018 del Cds: differenze tra pergole e tettoie

La sentenza 5008/2018 ha fatto stabilito la distinzione tra una pergola (o un pergolato) e una tettoia.

  • La pergola (anche nella veste di copertura bioclimatica) è composta da montanti verticali tenuti insieme da assi o lamelle orizzontali. Il sistema creato resta aperto nella fascia superiore e ti permette di orientare la struttura per gestire al meglio la luce e il passaggio dell’aria;
  • una tettoia è invece difficilmente movibile e viene ideata per allargare l’area coperta dalla casa in modo semi-permanente.

Cosa significa questo in altre parole? La differenza sostanziale risiede nella mobilità della copertura: la Legge considera qualsiasi sistema semi-fisso come una tettoia, che necessita di corretto permesso per essere costruita.

Tar della Toscana: le pergole bioclimatiche retrattili e orientabili

Cercando di comprendere le posizioni della giurisprudenza in merito, abbiamo deciso di prendere ad esempio la sentenza del TAR della Toscana. Questa ha stabilito come strutture e tettoie bioclimatiche semipermanenti abbiamo un impatto incisivo sul paesaggio circostante. Secondo quesa sentenza, quindi, dovresti rivolgerti agli uffici di competenza per la richiesta di un permesso costruttivo che ti consenta di installare a norma di legge un impianto definito come tettoia.

Inoltre, le indicazioni dell’Edilizia Libera in merito, riportano un interessante glossario esemplificativo con cui aiutarti nella lista delle opere che sono esenti da permessi di installazione:

  • gazebo di limitate dimensioni e non stabilmente fissi al suolo;
  • pergolato;
  • tenda, tenda a pergola, pergotenda e copertura leggera di arredo.

 

Permessi per le pergole bioclimatiche con lamelle orientabili

Una pergola a lamelle orientabili di Pratic installata da noi

 

Tar di Brescia: le pergole non retrattili necessitano di permessi

Un altro importante contributo in merito, inoltre, deriva dalla sentenza numero 646/2018. Essa ha permesso di individuare nuovamente la differenza tra tettoia e pergolato. 

Secondo questa sentenza, per installare pergole non retrattili dovresti richiedere un permesso edilizio, in quanto sono molto simili alle tetttoie. Puoi invece montare liberamente le pergole con lamelle orientabili, poichè paragonabili a un pergolato.

Permessi per le coperture bioclimatiche: cos’è meglio fare

In conclusione, il nostro consiglio è quello di muoverti con prudenza e richiedere le dovute certificazioni e i necessari accertamenti sia al tuo comune di residenza. Verficando l’effettiva possibilità di montare pergole e tettoie bioclimatiche, potrai stare più sereno anche a distanza di anni.

Una volta verificate le normative vigenti nel tuo paese, rivolgiti a noi per la progettazione e l’installazione della tua nuova pergola bioclimatica a Milano e provincia. Ti guideremo nella scelta, presentandoti le proposte dei migliori brand, tra cui le pergole da esterno Pratic. Collaboriamo con architetti e posatori esperti, per assicurarti un lavoro di eccellente fattura!

Share with friends   

Comments 0

Lascia un commento